Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Giù le mani dall’Arzino

11 Dicembre 2020

Bidoli: «Si cerchino alternative alla costruzione di una presa idraulica sul torrente»

Rimane alta la guardia del Gruppo Consiliare del Patto per l’Autonomia sulla tutela del torrente Arzino, dopo che ieri (10 dicembre, ndr) in Consiglio regionale l’assessore Scoccimarro, rispondendo a un’interrogazione del consigliere Giampaolo Bidoli, ha ribadito che la realizzazione di una presa d’emergenza sul torrente Arzino a servizio dell’acquedotto Destra Tagliamento è «una necessita imprescindibile» e che la priorità della Regione è realizzare l’interconnessione degli acquedotti del territorio friulano. A quest’ultimo progetto, recentemente presentato dai gestori, plaude Bidoli, che si è detto, però, «molto preoccupato per l’intenzione di insistere su di una presa d’acqua potabile in un corso d’acqua di montagna che non è in grado di garantire né la sicurezza d’esercizio né quella sanitaria. Non ultimo, la zona dell’Arzino è vulnerabile dal punto di vista sismico», ha osservato Bidoli, ricordando la petizione a tutela dell’integrità del torrente – uno degli ultimi corsi d’acqua allo stato naturale del territorio – presentata da 7 mila 710 cittadini».
In Aula il consigliere del Patto per l’Autonomia ha ribadito quindi l’opportunità di individuare soluzioni alternative alla nuova presa idraulica «che possano veramente garantire la continuità e la sicurezza della fornitura di acqua potabile ai cittadini, oltre alla massima tutela possibile dell’ambiente montano». I territori interessati «sono regolarmente oggetto di gravi disservizi nella fornitura di acqua potabile sino alla sospensione per giorni in occasione di fenomeni di maltempo intensi, ma la soluzione non può essere la realizzazione di una nuova presa di emergenza, perché, come dimostrano le ricorrenti problematiche dell’attuale presa sul torrente Comugna, le prese d’acqua a fini potabili su corsi di montagna presentano delle criticità tecniche ineliminabili, poiché sono soggette alle piene periodiche dei torrenti, che ne compromettono la sicurezza, e perché effettuate su acque superficiali e quindi maggiormente esposte alle diverse forme di inquinamento».


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter