Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Manovra che non affronta questioni cruciali. Serve un cambio di passo.

23 Ottobre 2020

Nessun intervento a favore di turismo, ristorazione, ospitalità, didattica a distanza.

Moretuzzo:  «La norma non affronta questioni che sono e saranno centrali nei prossimi mesi. È giusto e doveroso che si riservino tutte le risorse necessarie alla sanità, a cui è destinata la grande maggioranza di questa variazione di bilancio, ma non ci sono provvedimenti per settori economici – turismo, ristorazione, ospitalità – che saranno investiti dagli effetti della recrudescenza della pandemia. Si perde un’occasione per cercare di dare risposte a situazioni complicate che con grandissima probabilità dovremo affrontare nelle prossime settimane».

È il commento del capogruppo del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo, dopo la discussione odierna in I Commissione del disegno di legge 111 sulle Misure finanziarie intersettoriali.

«Questa manovra avrebbe dovuto individuare delle azioni per anticipare, almeno in parte, le soluzioni a problemi che sono già evidenti e che nelle prossime settimane rischiano di esplodere. E invece, solo per fare un esempio, non è previsto un euro per la didattica a distanza, che sappiamo dovrà essere attuata, in un modo o nell’altro, nel prossimo futuro, anche se speriamo nella misura meno ampia possibile. In questo ambito, il Gruppo Consiliare del Patto per l’Autonomia ha fatto delle proposte concrete, presentando una apposita mozione già nel mese di agosto. Ci auguriamo che durante il dibattito in aula si possa correggere il tiro».

Per Moretuzzo, poi, «manca la linearità di azione su misure che sono state sbandierate come fondamentali per la legislatura: penso al cosiddetto Bonus bellezza, annunciato un anno e mezzo fa come una misura chiave per la visione dell’edilizia e delle ristrutturazioni di questa Giunta. Peccato non ci siano ancora nemmeno i regolamenti e ancora una volta con questo assestamento vengono rinviate al prossimo anno risorse che rimarranno inutilmente bloccate. E ancora, alla vigilia dell’approvazione della legge sull’idroelettrico, si tolgono le risorse per lo studio di fattibilità della Società elettrica regionale, chiedendo l’ennesimo atto di fede sul fatto che verranno ripristinate con la legge di bilancio. Infine, parlando di graduatorie per l’acquisto di auto ecologiche, ci sono più di 7 milioni di euro di domande inevase e in attesa di finanziamento, e le risorse previste ne coprono meno del 10%, con il risultato di creare aspettative senza sapere se e quando saranno soddisfatte».

«Siamo consapevoli che il momento è difficile e, per questa ragione, durante il dibattito in Commissione, abbiamo tenuto una posizione costruttiva e collaborativa, ma – sollecita il capogruppo del Patto per l’Autonomia – siamo convinti del fatto che serva un passo diverso per dare risposte ai gravi problemi che la crisi pandemica ci sta ponendo».


Prossimi appuntamenti

Non ci sono eventi futuri

Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter