Patto per l'Autonomia | Pat pe Autonomie | Pakt Za Avtonomijo | Pakt für die Autonomie

logoefa mini

Nelle scuole della regione siano avviati progetti sperimentali di didattica all’aria aperta

18 Dicembre 2020

Il Consiglio regionale ha approvato l’ordine del giorno del Patto per l’Autonomia

Attivare percorsi sperimentali innovativi di didattica all’aria aperta nelle scuole del Friuli-Venezia Giulia, contribuendo alla conoscenza e alla valorizzazione della straordinaria ricchezza naturale del territorio. È quanto hanno proposto i consiglieri regionali del Patto per l’Autonomia, Massimo Moretuzzo e Giampaolo Bidoli, con un ordine del giorno alla legge di stabilità 2021 – approvato ieri, 17 dicembre, dal Consiglio regionale – che prevede l’avvio di progetti sperimentali di didattica all’aperto durante l’orario curricolare negli istituti di ogni ordine e grado, in modo da favorire il contatto diretto e frequente di alunne e alunni con la natura, in particolare nelle aree verdi pubbliche e zone naturali idonee alla realizzazione delle attività, limitrofe agli edifici scolastici. La proposta portata in Aula nasce dall’ascolto di insegnanti che stanno percorrendo strade innovative per coinvolgere bambini e ragazzi attraverso forme di didattica sul campo, illustrate nel corso del recente appuntamento del ciclo di incontri online “I giovedì del Patto”, dedicato alle scuole del territorio, in alcuni casi veri laboratori di sostenibilità e innovazione.

Moretuzzo e Bidoli hanno chiesto inoltre di realizzare esperienze periodiche di immersione in natura e di educazione ambientale, anche per formare cittadine e cittadini responsabili verso il proprio ambiente di vita, coinvolgendo nella loro programmazione e realizzazione gli enti pubblici e privati di ricerca in ambito ambientale nonché le associazioni di volontariato ambientalista.

«Diversi studi hanno dimostrato come lo svolgimento del tempo scolastico tra prati, parchi, boschi e orti stimoli l’apprendimento dal punto di vista cognitivo, psicologico e motorio; si incentivano l’esplorazione e la scoperta delle bellezze naturali, nonché abilità e competenze che altrimenti resterebbero sopite all’interno di una classe», ha evidenziato il capogruppo Moretuzzo. «Gli esempi virtuosi, specialmente nel Nord Europa, sono numerosi e, in quest’anno segnato dalla pandemia, grazie a queste esperienze è stato possibile proseguire le attività didattiche in presenza, anziché optare per la didattica a distanza».



Logo Patto per l'Autonomia

Via Alessandro Manzoni, 21
33032 Pozzecco di Bertiolo (UD)

Tel: +39 342 163 3878
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio stampa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter